Categorie
Clinica del mal di schiena Sport Clinic Stop al Dolore

Dolore al Tallone e alla Pianta del Piede al Mattino

Ti racconto la breve storia di Roberto, un mio paziente. Roberto è una persona dinamica, sportiva, raramente soffre di dolori muscolari.

Un giorno, appena sveglio, poggiando il piede a terra per alzarsi dal letto avvertì una fitta al Tallone e alla Pianta del Piede, ma dopo qualche passo il dolore scomparì. Roberto disse: vabè passerà, è normale, ieri sono andato a correre. Continuò, quindi, ad allenarsi, ma ogni mattina la fitta si presentava sempre più fastidiosa.

Roberto, dopo 1 mese, iniziò a preoccuparsi e finalmente si recò al mio studio per una consulenza, per far sparire questo dolore al piede. Fortunatamente riuscì a guarirlo, gli diedi facili esercizi da svolgere a casa e lui non ebbe più problemi. 

A questo punto ti chiederai … Cosa ha avuto Roberto? Perchè lo ha avuto? E soprattutto, come è guarito? Bene, se leggerai fino in fondo questo articolo ti svelerò le possibili cause di questa frequente condizione clinica e ti darò dei pratici consigli casalinghi per farlo andar via autonomamente!

Sei pronto? Iniziamo con un breve cenno di Anatomia.

  • Anatomia

Il Piede è la struttura anatomica che sostiene il peso di tutto il corpo, permette la deambulazione e l’ammortizzazione degli urti. Proprio i piccoli urti e le tensioni ripetute possono sovraccaricare una struttura che sta nella parte inferiore del piede, la Fascia Plantare. Essa è una robusta fascia fibrosa che si estende dal Calcagno alla base delle dita. Quando si infiamma si crea la Fascite Plantare, visibile anche con Esame Ecografico.

  • Come e Quando

Tornando a Roberto, come mai ha sviluppato questa condizione clinica? Come ho fatto a scoprire quale fosse stata la causa? Quali sono stati i SEGNI inconfondibili? Continua a leggere e darò una risposta a tutte queste domande … 

In quanto Specialista sono molto scrupoloso, quindi, quando Roberto è venuto per la prima volta e mi ha raccontato del suo problema gli ho fatto decine di domande, per cercare di capire la reale causa del suo problema.

Ricostruendo tutti i tasselli del puzzle ho scoperto che 2 mesi prima di quel giorno aveva deciso di iniziare a fare Running assiduamente e così aveva comprato un paio di scarpe che gli aveva consigliato un suo caro amico, anche lui Runner amatoriale. Gli ho chiesto di farmele vedere ed ho trovato delle “tracce” interessanti, l’ho poi sottoposto ad alcuni test funzionali, muscolari e manuali e mi ha dato la conferma di quello che pensavo, per cui l’ho rimandato al medico di base per un’ecografia, ed anch’essa confermava l’ipotesi della Fascite Plantare.


In sintesi, quali sono stati i SEGNI ed i SINTOMI che mi hanno fatto subito pensare alla Fascite Plantare?


1) Dolore al Tallone ed alla Pianta del Piede, soprattutto al risveglio mattutino 2) Dolore al tallone durante la deambulazione o atterrando dopo un salto o camminando a piedi scalzi
3) Dolore alla compressione della volta del piede


Sono i SEGNI che hai anche tu?! Allora continua a leggere, ti dirò come ti è venuta e come farla andar via!


Quali sono le Cause che spesso provocano questa condizione?


1) Scarpe troppo rigide o troppo morbide
2) Piede piatto (o a volte cavo)
3) Obesità e Sovrappeso
4) Sperone Calcaneare
5) Allenamenti inadeguati
6) Debolezza muscolare agli arti inferiori 
7) Problemi di Postura

  • Consigli Pratici

Ecco i migliori consigli che tu possa ricevere per provare a far passare questo problema in maniera autonoma!


Il fattore più importante per una ripresa totale e veloce è di non far passare troppo tempo dalla comparsa del dolore alla presa di provvedimenti! 

Svolgi quotidianamente questi 3 esercizi ed avrai molte chance di guarigione:


1) Massaggia il punto dove solitamente hai il dolore per 30 secondi, ogni giorno la mattina prima di scendere dal letto

2) Fai lo stretching della Fascia Plantare con l’aiuto di un gradino, 20 secondi X 3 ripetizioni –  3 volte al giorno 

3) Massaggia la Pianta del Piede con l’aiuto di una pallina (da Golf, da Tennis), per circa 2′ – 3 volte al giorno

Fammi sapere se sei guarito o se vuoi farmi qualche domanda lasciando una commento qui sotto!  


Il tuo problema persiste e non hai trovato ancora una soluzione? é allora il momento giusto per prenotare una visita specialistica! 


Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, 

Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!


Lo Studio FisioClub si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78 (Google Maps), cell. 3888965649.

Categorie
Stop al Dolore

Braccia Addormentate durante la Notte: Perché?

Ti è mai capitato di svegliarti durante la notte a causa di un terribile formicolio misto a dolore al braccio ed alla mano? Hai paura che sia qualcosa di grave?

Se leggerai questo articolo ti svelerò di cosa si tratta e ti darò degli utilissimi consigli affinché non accada più! Sei pronto? Partiamo con due righe di anatomia.

  • Anatomia

Nella parte alta del Torace abbiamo lo Stretto Toracico Superiore, un restringimento delimitato dalla Clavicola, dalla Prima Costa, dai Muscoli Succlavi e Piccolo Pettorale. Questo canale viene attraversato dal Plesso Brachiale, dalla Vena e  dall’Arteria Succlavia. Una compressione di queste zone può portare ad un addormentamento dell’intero braccio.

  • Come e Quando

Ma perché succede di notte e poi di giorno non si hanno sintomi? é una patologia strana, che va e viene? Dovresti fare degli Esami Strumentali particolari? Ora ti spiego tutto…

Partiamo dicendo che non è una patologia, è una condizione che quasi tutti abbiamo provato nella nostra vita, ma colpisce più alcuni che ad altri soggetti. Perché? Perché assumono posizioni sbagliate durante il sonno! Nel prossimo paragrafo ti darò delle dritte anche riguardo questo …

Tutte le posizioni che aumentano il rischio di creare una Compressione meccanica dello Stretto Toracico Superiore, con conseguente risveglio notturno con formicolio e dolore al braccio e perdita di forza (alle volte lo si deve spostare con l’altro braccio!), sono da evitare.

Esistono degli esami specifici per diagnosticarlo? No, è una condizione che si individua clinicamente, senza esami strumentali.

Dopo quanto tempo solitamente passa questa sintomatologia? Solitamente dopo qualche secondo. 

Vuoi sapere come eliminare definitivamente questo problema? Continua a leggere e ti darò 4 pratici consigli!

  • Consigli Pratici

1) Non dormire in posizione prona (a pancia in giù)
2) Non posizionare il braccio sotto il cuscino o in posizioni strane in cui potresti schiacciare i nervi
3) Valuta di cambiare cuscino, magari non è adatto alla tua Cervicale 4) Fai questi semplici esercizi tutti i giorni per rendere più mobili le articolazioni del cingolo scapolare


Con questi semplici consigli potrai risolvere autonomamente il tuo problema senza ricorrere a costose visite specialistiche o esami strumentali inefficaci. Facile no?


Ti è piaciuto questo articolo o vuoi approfondirlo? Lascia un commento o fai una domanda qui sotto! 

Il tuo problema persiste e non hai trovato ancora una soluzione? é allora il momento giusto per prenotare una visita specialistica!

Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!

Lo Studio FisioClub si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78 (Google Maps), cell. 3888965649.

Categorie
Clinica del mal di schiena

Mal di Schiena durante il Ciclo Mestruale

Se sei una Donna e sei arrivata a leggere questo articolo sai di cosa sto parlando: di quel dannato Mal di Schiena in zona Lombare che arriva in periodo mestruale (prima, durante, dopo).

Ti sei sempre chiesta cosa c’entri il Mal di Schiena con il ciclo mestruale e non hai trovato una spiegazione? Se leggerai l’articolo te lo spiegherò! Nessuno ti ha detto che esistono delle soluzioni? Se leggerai l’articolo io te le darò!

Iniziamo con un breve accenno all’anatomia, indispensabile per capire questo fenomeno.

  • Anatomia

La parte bassa della schiena, detta Lombo-Sacrale, è intimamente collegata all’Utero tramite una serie di Fasce e Muscoli appartenenti al sistema del Pavimento Pelvico, e da legamenti che vanno dal Sacro all’Utero (Legamenti Sacro-Uterini). 

utero

Ora è chiaro come l’Utero e il Sacro siano intimamente e anatomicamente collegati tra di loro. Quando insorge un’infiammazione, quindi, un trauma o un problema generico in questa zona può influenzare sia l’una che l’altra componente.

Ma quali sono i sintomi ed i segni che te lo possono far capire? Andiamoli ad analizzare.

  • Come e Quando

Il dolore Lombo-Sacrale può manifestarsi sia prima che durante che dopo il ciclo mestruale. Solitamente si avverte un dolore diffuso a fascia nella parte bassa della schiena.

Quali sono i momenti in cui si acutizza il dolore? Alzandoti dalla sedia, oppure stando molto tempo ferma in piedi, oppure facendo un movimento ben preciso (ad esempio piegarti in avanti o indietro con la schiena).

Inoltre ci sono dei Fattori di Rischio che aumentano la probabilità di incorrere in questi dolori, tra i quali troviamo gli Squilibri Ormonali, Prolasso dell’Utero, Carenze Vitaminiche e di Sali Minerali, Sedentarietà etc …


Ti ci ritrovi in questa descrizione di segni e sintomi? Sapevi che l’Osteopatia è specializzata proprio nella risoluzione VELOCE di queste precise disfunzioni? Se vuoi saperne di più SCOPRI IL TRATTAMENTO OSTEOPATIA .


Vuoi avere dei Pratici Consigli per cercare di arginare questi dolori senza ancora ricorrere all’Osteopatia? Allora continua a leggere l’articolo!

  • Consigli Pratici

Ciò che solitamente fa la donna, per tamponare al problema, è assumere una serie di medicinali antinfiammatori. Ma questo è soltanto un placebo momentaneo.

Oggi ti darò 3 consigli per prevenire definitivamente questo dolore! Sei pronta?

1) Inizia a mangiare più verdure crude (almeno una porzione abbondante al giorno), frutta, cibi ricchi di zinco, ferro, potassio e calcio.

2) Fai attività fisica regolare ed abbina al tuo allenamento, almeno 3 volte a settimana, questi semplici Esercizi di Stretching Lombare

3) Fai Visite Ginecologiche regolari

Hai trovato benessere da questi consigli che ti ho dato? Fammelo sapere lasciando un commento qui sotto!

  • Il problema persiste nonostante questi consigli? Allora è il caso di vedere un Osteopata!
    Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!

Lo Studio FisioClub si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78 (Google Maps), cell. 3888965649.

Categorie
Stop al Dolore

Addormentamento della Gamba in Bagno, è pericoloso?

Sintomo fastidioso, a tratti preoccupante. Dopo esser stato seduto sul gabinetto ci si rende conto di avere un Dolore fastidioso alla gamba, Formicolio e addirittura Perdita di Forza.

Capita anche a te? Leggi fino in fondo il mio articolo e scoprirai la Causa di questo problema ed avrai alcuni Consigli Pratici per ridurlo!


Sei pronto? Iniziamo con due accenni di anatomia

  • Anatomia

A livello della Colonna Lombare vi è la fuoriuscita di più Nervi, tra cui il Nervo Sciatico. Esso passa vicino a ossa, legamenti, muscoli, fasce, vasi arteriosi e venosi, portandosi dietro il Bacino, alla parte posteriore e laterale della Coscia e della Gamba fino ad arrivare al Piede.

  • Come e Quando?

Detto ciò, perchè quindi ti si addormentano le gambe quando sto al gabinetto? é un sintomo di cui devi preoccuparti? La risposta è …  NO! Ti spiego perchè …

Stare seduti per troppo tempo nella tipica posizione da gabinetto provoca una compressione momentanea del Nervo Sciatico, il quale quindi inizia a non trasmettere bene le informazioni nervose.

Quando poi ti rialzi è come se la trasmissione arrivi tutta in una volta e tu la percepisci come una sensazione di addormentamento, di aghi o di spilli trafittivi, perdita di forza alla gamba. Fortunatamente sono tutti sintomi momentanei, non avranno nessuna ripercussione sulla tua salute in quanto la compressione è stata solo di alcuni minuti!

Vuoi ridurre il rischio di percepire queste fastidiose sensazioni? Allora continua a leggere e segui i miei 4 pratici consigli!

  • Consigli Pratici

1) Riduci il Tempo di permanenza sul gabinetto (quindi NO telefono, NO giornali … )

2) Prova a non abbandonarti totalmente sul gabinetto ed invece cerca di assumere una postura corretta da seduto

3) Mantieni uno stile di vita attivo così da mantenere una buon tono muscolare addominale, pelvico e lombare. 

4) Integra ai tuoi allenamenti quotidiani questi esercizi di Stretching Lombare 

Vedrai che avrai subito dei Risultati!

  • Ti è piaciuto questo articolo o vuoi farmi qualche domanda? Lascia un commento qui sotto e ti risponderò !
    Il problema persiste nonostante questi consigli? Allora è il caso di vedere uno Specialista!
    Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!

Lo Studio FisioClub si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78 (Google Maps), cell. 3888965649.

Categorie
Artrosi e terza età Clinica del mal di schiena

Schiena Bloccata dopo uno Sforzo

“Dottore, ho fatto uno sforzo e ora non riesco ad alzarmi dal letto, cosa posso fare?” Questa è la classica chiamata che ricevo una settimana si e una no.

é successo anche a te? Se leggerai fino in fondo a questo articolo ti spiegherò Perchè ti è successo e ti darò dei Consigli d’Oro per far passare via il dolore!

Sei pronto? Iniziamo con due righe di Anatomia.

  • Anatomia

La maggior parte di questi “blocchi” coinvolge la parte bassa della Schiena , Lombo-Sacrale, raramente la Dorsale e la Cervicale. La Colonna Lombare presenta 5 Vertebre (da L1 a L5) ed i corrispettivi Dischi Intervertebrali. Esse sono articolate tra di loro tramite delle piccole Articolazioni, e sono proprio queste quelle che si possono andare a “bloccare”(non è un termine tecnico ma rende il concetto)!

  • Come e Quando?

Se sollevi qualcosa di troppo pesante, troppo velocemente o fai movimenti a cui non sei abituato può succedere che le Articolazioni tra le Vertebre si “blocchino”.

Questa situazione non prefigura una patologia, per cui NON è grave, ma può creare diversi problemi: Dolore, Perdita di Forza, Atteggiamenti Antalgici (Si rimane piegati in avanti o inclinati) -> Questo perchè alcuni muscoli si sono contratti fortemente e mantengono il tuo corpo nella posizione di minor dolore (ti stanno proteggendo, a modo loro!), e non provare a raddrizzarti! Questo ti provocherà solo dolore acuto e trafittivo.

Sei anche tu in questa situazione? Continua a leggere e ti svelerò qualche Pratico Consiglio per rimetterti in forma!

  • Consigli Pratici

Se il tuo dolore e blocco è troppo forte il mio Primo consiglio è di chiamare il tuo Medico di Famiglia che probabilmente ti prescriverà una Terapia Farmacologica Antinfiammatoria e Miorilassante.


Se il tuo problema non è così grave procedi con questi 3 Consigli:

1) NON RIPOSARE! Hai capito bene, in questi casi non bisogna stare nè a letto nè sul divano. Ormai tutte le linee guida scientifiche sono d’accordo nel non tenere ferma e protetta la zona che fa male, bensì è consigliato camminare e cercare di fare le attività di vita quotidiana (NO sforzi).

2) Fai questi semplici esercizi di Mobilità Articolare Lombare, 3 volte al gg per 10 minuti 

3) Dopo gli Esercizi di mobilità concludi con questi semplici Esercizi di Stretching Lombare

  • Fammi sapere se i miei semplici Consigli ti sono stati d’aiuto lasciando un commento qui sotto!

Il tuo problema non va via neanche seguendo questi consigli? Allora è sicuramente il caso di farti vedere da uno Specialista.


Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!


Lo Studio FisioClub è raggiungibile al 3888965649, si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78

Categorie
Clinica del mal di schiena Stop al Dolore

Dolore Lombare quando sono sotto Stress

Sei Stressato? Sei in Ansia per un esame? Hai litigato col tuo Partner? Non sopporto il tuo datore di Lavoro? Questo sono alcune delle valide ragioni per cui poter soffrire di Lombalgia senza aver nessuna patologia alla Schiena.

Ma cosa c’entra la Schiena con le Emozioni? Oggi ti spiegherò in maniera semplice e scientifica il collegamento tra Vertebre e Psiche e soprattutto ti darò dei Pratici Consigli per avere Benefici immediati ! 


Sei pronto? Iniziamo con un po’ di Anatomia!

  • Anatomia

Molti non sanno che l’Apparato Digerente poggia, posteriormente, ai Muscoli della Schiena ed alla Colonna Vertebrale. Va da se che un’irritazione o infiammazione della Schiena possa trasmettersi agli Organi Digestivi (Stomaco, Intestino, Fegato … ) e viceversa.

Inoltre, i Nervi che partono dalle Vertebre (Lombari, Dorsali, Cervicali, Sacrali) si portano ai vari organi interni registrandone le sensazioni e regolandone la mobilità. Per quanto riguarda la zona Lombare, essa è riconducibile direttamente al Digiuno, all’Ileo, al Colon, al Sigma ed al Retto. 

Un “Blocco” Vertebrale o un’Ernia del Disco a livello di L4, ad esempio, possono compromettere la salute del Nervo Sciatico e quindi creare il classico dolore e formicolio all’arto inferiore, ma anche problemi Intestinali (colite, stitichezza, diarrea … ).

Viceversa, un problema primariamente intestinale può creare un “Blocco” alla Schiena e quindi una Lombalgia, ad esempio. Se questo problema intestinale diventa cronico può creare problemi cronici alla Schiena (Artrosi, Discopatie, Dolore Cronico … ).

  • Come e Quando?

Quali sono i segni a cui devi prestare attenzione?


1) Se senti Rigidità o Dolore nella parte bassa della schiena quando sei sotto stress, ansia o nervosismo
2) Se hai Gonfiore Intestinale (pancia gonfia)
3) Se hai sintomi di irritazione intestinale (Stipsi, diarrea … ) associati a rigidità e dolore lombare


Ti ritrovi in una di queste descrizioni? Per la prima volta qualcuno te lo ha spiegato in maniera semplice e scientifica! Questo è quello che faccio quotidianamente quando un paziente viene in studio!

  • Consigli Pratici

Segui quotidianamente questi Pratici Consigli e non avrai più problemi!


1) Muoviti! L’attività fisica rende più mobile sia la Schiena che i Visceri, ne drena i liquidi in eccesso e ne aumenta l’ossigenazione

2) Mangia bene! Una corretta alimentazione è alla base della nostra salute (Fisica e Psichica). Evita cibi infiammatori e prediligi cibi sani ed a Km0

3) Associa alla dieta l’assunzione di probiotici, fondamentali per la salute dell’intestino (parlane col tuo medico di famiglia).

4) Limita al massimo le situazioni Negative e impara a Gestire il tuo Stress

5) Associa questi semplici esercizi alla tua attività fisica

  • Fammi sapere se i miei semplici Consigli ti sono stati d’aiuto lasciando un commento qui sotto!

Il tuo problema non va via neanche seguendo questi consigli? Allora è sicuramente il caso di farti vedere da uno Specialista.


Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!


Lo Studio FisioClub è raggiungibile al 3888965649, si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78

Categorie
Clinica del mal di schiena Riabilitazione dell'ATM

Collo Rigido in Ufficio

La rigidità ed il dolore al Collo sono tipici di chi fa un lavoro sedentario: Segretaria, Avvocato, Commercialista, Architetto, Programmatore etc …

Anche tu fai un lavoro sedentario? Anche tu soffri di spesso di Cervicalgia e Rigidità al collo? Se continuerai con lettura di questo articolo capirai rapidamente come non soffrirne più !! 

Prima però facciamo un po’ di chiarezza sugli aspetti anatomici.

  • Anatomia

Il Collo è formato da 7 Vertebre che formano la Colonna Cervicale, da Muscoli e da Nervi, tutte strutture responsabili del benessere di Testa, Collo, Spalle e Schiena, oltre che di alcuni organi.

Vista la complessità di questo segmento scheletrico è fondamentale tenerlo in ottima forma. Sai cosa succede se lo trascuri? Che giorno dopo giorno inizierai ad avvertire i muscoli del collo rigidi, dolenti e contratti come corde di violino. Potrai sentire dolore alla base del capo o ai Trapezi che potrà irradiarsi a tutta la Testa (Tempie, Fronte, Occhi … ).

  • Come e Quando?

Le Cause più frequenti che portano a questa sintomatologia?

1) Scorretta Igiene Posturale in ufficio (Posizione del Monitor del PC, Altezza Sedia, Altezza Scrivania etc … )

2) Poco Movimento (in ufficio ed a casa)

3) Problema agli Occhi non diagnosticato

4) Carico eccessivo di Stress e Nervosismo


Cosa puoi fare per risolvere questa sintomatologia? 

Ho la soluzione per te!! 

Continua a leggere e ti darò dei Pratici Consigli su come comportarti per ridurre al minimo il rischio di Cervicalgia in Ufficio !

  • Consigli Pratici

1) Sposta il monitor del PC di fronte ai tuoi occhi, nè e sinistra nè a destra, nè troppo in alto nè troppo in basso

2) Regola la sedia in modo tale da poggiare bene con gli avambracci sulla scrivania

3) Effettua questi semplici Esercizi 2 volte al giorno, tutti i giorni

Integra questi Esercizi con attività fisica regolare, almeno 3 volte a settimana. 

4) Prenota una Visita Oculistica

5) Durante il turno di lavoro alzati ogni 30 minuti e cammina per 1/2 minuti

6) Non eccedere con i carichi lavorativi e KEEP CALM ?

  • Questi consigli sono stati efficaci? Fammelo sapere lasciando un commento!! Il tuo problema non va via neanche seguendo questi consigli? Allora è sicuramente il caso di farti vedere da uno Specialista.
    Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!
    Lo Studio FisioClub è raggiungibile al 3888965649, si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78.
Categorie
Sport Clinic Stop al Dolore

Dolore tra le Scapole dopo aver fatto Palestra

Eri in palestra, hai sollevato dei manubri o un bilanciere o hai fatto un esercizio a corpo libero ed hai sentito una fitta tra le Scapole? é passato qualche giorno ed hai ancora dolore?  é un problema che riscontro spesso tra gli Atleti che tratto ma so come aiutarti!

Leggi fino in fondo questo articolo e saprai come rimediare a questo spiacevole inconveniente e prevenirlo!

  • Anatomia

Quali sono le componenti del dorso che vengono sollecitate durante un esercizio fatto con Braccia e Spalle? L’Omero, le Scapole, le Clavicole, lo Sterno, le Coste (o Costole), le Vertebre Cervicali e Dorsali e tutti i muscoli e legamenti che si attaccano a queste ossa (Trapezi, Dorsali, Romboidi, Tricipiti, Bicipiti … ). Un bel po’ di roba!!

  • Come e Quando

Se queste strutture Ossee e Muscolo-Legamentose vengono sollecitate in maniera costante e scrupolosa, allora sarà veramente raro incorrere in infortuni.

Quando invece non ci si allena da molto tempo oppure si eccede con la difficoltà di un esercizio ecco che può capitare che si senta una fitta proprio nel punto centrale tra le Scapole o un po’ delocalizzata a destra o a sinistra.

Niente paura, la maggior parte delle volte si tratta di un sovraccarico muscolare, hai allungato o accorciato il muscolo più del dovuto ed è ora in uno stato di contrattura elevata (sentirai come una piccola pallina sotto la cute).

A volte questa situazione può coinvolgere anche una o più vertebre, le quali avranno meno libertà di movimento e daranno un segnale: Dolore in zona inter scapolare e Perdita parziale di Forza agli arti superiori.


Come fare per farlo andar via? Segui i 4 Pratici Consigli che ti darò in queste ultime righe!

  • Consigli Pratici

In fase Acuta, se il dolore è troppo forte e non riesci a muovere collo o braccia, il mio consiglio è sempre quello di chiamare il tuo Medico di famiglia ed avere un suo parere al riguardo.


Se il dolore non è comunque così elevato ti do 4 Consigli da eseguire per 1 settimana:

1) Posiziona una borsa d’acqua tiepida sulla zona dolente per 10 minuti, 3 volte al gg

2) Massaggia la zona della Contrattura con una pallina da Tennis contro il muro per 5 minuti, 3 volte al gg

3) Fai questi semplici Esercizi per il Tronco per 10 minuti, 3 volte al gg

Vedrai che dopo qualche giorno molto probabilmente il Dolore sarà solo un brutto ricordo!

Ti è piaciuto questo articolo o vuoi farmi qualche domanda? Lascia un commento qui sotto e ti risponderò !


Il problema persiste nonostante questi consigli? Allora è il caso di vedere uno Specialista! 


Lo Studio FisioClub è un centro specializzato nel trattamento di questi disturbi, Prenota ORA una visita, già al telefono avrai tutte le informazioni necessarie per scegliere il PERCORSO di cura  più giusto per te!

Lo Studio FisioClub si trova a Ragusa (RG) in Via Ettore Fieramosca 78, cell. 3888965649.